e-morta-la-musa-che-“sopravvisse”-a-picasso

È morta la musa che “sopravvisse” a Picasso

AGI – La francese Francoise Gilot, morta all’età di 101 anni, è sopravvissuta a quello che ha definito “l’inferno” di essere stata l’amante e la musa ispiratrice dell’artista spagnolo Pablo Picasso per poi diventare lei stessa un’artista rinomata a pieno titolo. Il Museo Picasso di Parigi ha confermato la sua morte all’AFP, dopo che il New York Times ha riferito che Gilot era deceduta a seguito di recenti disturbi cardiaci e polmonari.

Due delle altre donne nella vita di Picasso sono morte suicide e altre due hanno avuto un crollo mentale. Gilot si è invece opposta al gigante dell’arte moderna ed è stata l’unica donna a lasciarlo di sua spontanea volontà. “Pablo è stato il più grande amore della mia vita, ma dovevi prendere provvedimenti per proteggerti. L’ho fatto, me ne sono andata prima di essere distrutta”, ha confidato nel libro del 2021 di Janet Hawley “Artists and Conversation”.

“Le altre no, si sono aggrappate al potente Minotauro e hanno pagato un prezzo alto”, ha detto, riferendosi alla prima moglie di Picasso, la ballerina Olga Khokhlova, che è caduta in depressione dopo che lui l’ha lasciata; la sua ex amante adolescente, Marie-Therese Walter, che si è impiccata; la sua seconda moglie Jacqueline Roque, che si è sparata; e la sua musa più famosa, l’artista Dora Maar, che ebbe un esaurimento nervoso.

Il pittore di “Guernica” era, ha detto, “sorprendentemente creativo, un mago, così intelligente e seducente … Ma era anche molto crudele, sadico e spietato con gli altri, cosi’ come con se stesso”. Gilot aveva 21 anni ed era una pittrice in erba quando incontrò per la prima volta Picasso, che aveva 40 anni più di lei e sposato con la ballerina russa Khokhlova, nella Francia occupata durante la seconda guerra mondiale.

All’epoca dell’incontro era anche l’amante del fotografo, pittore e poeta francese Maar. L’incontro avvenne in un ristorante parigino nella primavera del 1943 quando lui porto’ sulla sua tavola una ciotola di ciliegie e un invito a visitare il suo studio. Amanti da 10 anni, non si sono mai sposati ma hanno avuto due figli, un figlio, Claude, nato nel 1947, e una figlia, Paloma, nel 1949.

Picasso la dipinse spesso, ritraendola come la radiosa e altezzosa “Donna-Fiore” nel 1946. In “Femme assise” (1949), venduta all’asta a Londra nel 2012 per 8,5 milioni di sterline, la ritrasse mentre fortemente incinta di Paloma. Nel 1948, il fotografo Robert Capa catturò la coppia su una spiaggia, con Picasso che giocava sulla sabbia con suo figlio, portando diligentemente un’ombra sulla testa di Gilot.  

Categorie