forum-in-masseria:-bruno-vespa-porta-i-ministri-a-saturnia

Forum in Masseria: Bruno Vespa porta i ministri a Saturnia

AGI –  Come si colloca l’Italia all’interno della cornice europea? Quali le prospettive in vista dell’appuntamento elettorale di giugno? Sono queste le domande al centro del dibattito della winter edition della quarta edizione della rassegna “Forum in Masseria” condotto da Bruno Vespa che si sta svolgendo alla Masseria Li Reni con il supporto di Comin & Partners, per la prima volta alle Terme di Saturnia, in provincia di Grosseto. L’evento si aggiunge all’annuale edizione estiva che si svolge presso la Masseria Li Reni, in provincia di Taranto.

 

Durante la kermesse, dal titolo “L’Italia in Europa: obiettivi, sfide e prospettive. Un dialogo sul futuro comune”, si alterneranno sul palco più di 30 ospiti, tra cui otto Ministri e i principali rappresentanti delle Istituzioni e del mondo delle imprese. Al centro dei panel le questioni cruciali per l’Italia e il suo sviluppo come il turismo, la politica industriale legata ai temi dell’automotive, della transizione energetica e dello sviluppo dell’intelligenza artificiale. Ma anche i grandi temi di attualità che già nella prima giornata di dibattito hanno visto il ministro delle Imprese e dello Sviluppo Economico affrontare i temi legati alla vicenda dell’ex Ilva, dello sviluppo di un’industria dell’automotive in Italia o con la ministra per le Riforme istituzionali e la semplificazione, Maria Elisabetta Casellati che ha fatto il punto sull’iter della riforma del premierato. 

 

A fare un punto specifico sul settore termale è il padrone di casa, Massimo Caputi, presidente di Federterme -Confindustria “da 20 anni l’Italia vive di stagionalità. Oggi questo gap si sta abbattendo, grazie all’esistenza e all’azione del giovane ministero del turismo, per la scoperta e la valorizzazione di altri turismi: enogastronomico, della cultura, religioso, del benessere. Il benessere non comprende solo le terme, anche se quelle italiane possono contare sulle acque più potenti del mondo – ha spiegato –  Sloveni, francesi e spagnoli ci avevano superato ma oggi stiamo recuperando. C’è quindi una rinascita del turismo destagionalizzato. Non abbiamo pochi alberghi, abbiamo un milione e trecentocinquantamila stanze, quasi il doppio della Francia. Il problema è che sono poco pieni e che ci sono alcune criticità strutturali. La stagionalità va superata e gli alberghi vanno riqualificati. La gente non va solo nei 5 stelle: famiglie e nuovi turisti cercano anche tre stelle, da avvicinare agli standard internazionali, che a oggi non sono diffusi. In questo modo si possono abbattere le stagionalità, nemico nostro e dei livelli occupazionali delle nostre aziende”.

 

Sono attesi nella seconda e ultima giornata di panel i ministri: Marina Elvira Calderone, Francesco Lollobrigida, Gilberto Pichetto Fratin, Gennaro Sangiuliano, e il Vice Ministro Edoardo Rixi. Tra gli ospiti politici anche Matteo Renzi, Presidente di Italia Viva, e il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.  

 

Molti i partecipanti anche del mondo dell’economia e dell’innovazione, tra cui: Federica Brancaccio, Massimo Caputi di Federterme – Confindustria, Emanuele Caniggia, Massimiliano Di Silvestre (Bmw Italia), Maria Bianca Farina, Gabriele Fava (Inps), Luigi Ferraris, Pierroberto Folgiero (Fincantieri), Ernesto Fürstenberg Fassio (Banca Ifis), Massimiliano Giansanti (Confagricoltura), Guido Grimaldi (Alis),  Marco Hannappel (Philip Morris Italia), Nicola Lanzetta (Direttore Italia Enel Group), Fabrizio Palenzona (Aiscat Servizi), Stefano Simontacchi (Fondazione Buzzi), Emanuela Trentin (Siram Veolia), Fabio Vaccarono e Matteo Zoppas (Ice), Gianluigi De Palo (Fondazione per la Natalità), 
Partner dell’intera iniziativa sono: AISCAT Servizi, ALIS, ANCE, ANIA, Banca Ifis, BMW, Confagricoltura, DEA Capital Real Estate SGR, ENEL, Ferrovie dello Stato, Fincantieri, Multiversity, Philip Morris Italia, Siram Veolia e Terme di Saturnia.

 

 

Categorie