gli-stipendi-milionari-dei-dirigenti-netflix

Gli stipendi milionari dei dirigenti Netflix

AGI – Il lavoro dei co-direttori esecutivi di Netflix, Ted Sarandos e Greg Peters, sarà ricompensato nel 2024 con una paga complessiva di 40 milioni di dollari (circa 37 milioni di euro), che include stipendio, bonus e compensi in azioni della stessa società di intrattenimento.

La piattaforma di streaming ha presentato un rapporto alla Commissione della Borsa (SEC) in cui gli stipendi di Sarandos e Peters erano stimati in 3 milioni di dollari ciascuno, più un bonus individuale di altri 6 milioni e 31 milioni di dollari in azioni. Inoltre, la lettera precisa che la società ha deciso di eliminare quest’anno la possibilità per i dirigenti di scegliere se ricevere il bonus in contanti o in azioni della società.

“Il comitato ha deciso di eliminare questa opzione del programma per fugare le preoccupazioni degli azionisti che i dirigenti potessero scegliere di riscuotere tutti i compensi in contanti”.

Sarandos, che le ultime volte aveva chiesto il pagamento in contanti, verrà pagato come nel 2023, mentre Peters ha ricevuto un aumento rispetto al totale di 34,65 milioni di dollari ricevuti quest’anno.

Allo stesso modo, Reed Hastings, il co-fondatore di Netflix che ha rassegnato le dimissioni dalla carica di amministratore delegato nel gennaio di quest’anno per assumere la carica di presidente esecutivo del consiglio di amministrazione, ha diritto a uno stipendio di 100.000 dollari, più bonus e premi azionari che, insieme con lo stipendio arrivano a 1 milione di dollari. La società ha inoltre stabilito lo stipendio del cfo Spencer Neumann, che riceverà un totale di 15 milioni di dollari nel 2024.

Netflix ha annunciato in ottobre di aver raggiunto 247,1 milioni di abbonati nel terzo trimestre del 2023, il 10,8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nonostante la grande incertezza sull’impatto degli scioperi di Hollywood sul primo servizio di streaming al mondo. L’azienda ha quindi realizzato un utile netto di 1,677 miliardi di dollari e un fatturato di 8,542 miliardi, che rappresenta un aumento del 7,8% rispetto al terzo trimestre del 2022. 

Categorie