incidenti-con-monopattini,-negli-usa-sono-triplicati-i-ricoveri

Incidenti con monopattini, negli Usa sono triplicati i ricoveri

AGI – Una ricerca condotta dall’Ucla – University of California Los Angeles rileva che gli infortuni sugli monopattini sono quasi triplicati negli Stati Uniti dal 2016 al 2020, con un simultaneo aumento di lesioni gravi che richiedono interventi di chirurgia ortopedica e plastica nello stesso periodo.

Lo studio, che ha confrontato le tendenze nazionali degli infortuni sui monopattini e sulle biciclette durante il periodo, ha anche scoperto che i costi per il trattamento di tali infortuni sono aumentati di cinque volte, evidenziando la pressione finanziaria che questi infortuni pongono al sistema sanitario. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of the American College of Surgeons.

“Considerando l’aumento del numero di ricoveri ospedalieri e di importanti operazioni per infortuni legati agli monopattini, è fondamentale elevare gli standard di sicurezza per gli utenti”, ha affermato l’autore principale Nam Yong Cho. “Sostenere il miglioramento delle infrastrutture e i limiti di velocità e le corsie riservate, è fondamentale anche per ridurre al minimo i rischi per veicoli, utenti dei monopattini e pedoni”.

I ricercatori hanno utilizzato il National Inpatient Sample 2016-2020, un database gestito dall’Agenzia per la ricerca e la qualità sanitaria, per confrontare tendenze e risultati per gli infortuni legati ai monopattini e alla bicicletta. Il database, tuttavia, non distingue tra monopattini elettrici e non elettrici. Dei quasi 93.000 pazienti ricoverati in ospedale per infortuni, circa 6.100 (6,6 per cento) sono risultati colpiti da infortuni legati ai monopattini.

Nel complesso, circa il 27 per cento delle persone nel gruppo degli monopattini avevano meno di 18 anni rispetto al 16 per cento del gruppo delle biciclette. Inoltre, gli infortuni erano più frequenti nei mesi invernali (24 per cento vs 20 per cento).

Gli infortuni sui monopattini hanno portato a interventi chirurgici più importanti (56 per cento vs 48 per cento), che includevano principalmente chirurgia ortopedica e plastica (89 per cento vs 85 per cento) e operazioni alla testa (5 per cento vs 4 per cento).

I conducenti di monopattini avevano anche maggiori probabilità di subire fratture delle ossa lunghe e paralisi rispetto ai loro colleghi in bicicletta, sebbene entrambi i gruppi avessero la stessa probabilità di subire lesioni cerebrali traumatiche. L’onere sanitario annuale per il trattamento degli infortuni legati ai monopattini è passato da circa 6,6 milioni di dollari nel 2016 a 35,5 milioni di dollari nel 2020. Per gli infortuni legati alla bicicletta, il prezzo è aumentato da 307 milioni di dollari a 434 milioni di dollari.

Lo studio ha alcune limitazioni. Include una quantità limitata di dati granulari come l’uso del casco, la presenza di più utenti sui veicoli e l’uso di sostanze stupefacenti; e l’incapacità di tenere conto degli oggetti e di altri veicoli che potrebbero essere stati coinvolti negli incidenti con lesioni, o di determinare il tipo di terreno su cui si sono verificati, la velocità, l’ora del giorno e la distanza totale percorsa quando si sono verificati. I ricercatori inoltre non sono riusciti ad accertare il tipo di monopattini o di modello di bicicletta coinvolti nelle lesioni. Tuttavia, i risultati indicano un preoccupante aumento delle lesioni dei pazienti, dei ricoveri ospedalieri e degli oneri finanziari, notano i ricercatori. 

Categorie