l’oblio-oncologico-e-legge

L’oblio oncologico è legge

AGI – Il Senato ha approvato all’unanimità il disegno di legge che prevede l’oblio oncologico. I voti favorevoli sono stati 139 e al termine della votazione c’è stato un lungo applauso da parte dell’emiciclo. 

Il provvedimento da tempo atteso prevede una serie di norme per il diritto all’oblio delle persone che sono state affette da patologie oncologiche, finalizzate alla prevenzione delle discriminazioni e alla tutela dei diritti di queste ultime. In particolare, il divieto di richiedere informazioni concernenti lo stato di salute – e, in particolare, patologie oncologiche pregresse – in sede di stipula di contratti di assicurazione e di contratti concernenti operazioni e servizi bancari e finanziari, quando sia trascorso un determinato numero di anni dal trattamento attivo in assenza di recidive o ricadute della malattia; le modifiche alla disciplina in materia di adozione volte ad escludere che le indagini sullo stato di salute degli adottanti possano avere ad oggetto una patologia oncologica pregressa quando siano trascorsi 10 anni dal trattamento attivo in assenza di recidive o ricadute della malattia. 

La legge pone fine al fenomeno ricorrente per cui, nonostante l’avvenuta guarigione clinica, una consistente parte di persone guarite dal tumore sperimentano discriminazioni nell’esercizio dei propri diritti (in particolare con riferimento all’accesso a servizi finanziari, bancari e assicurativi).

 

#OblioOncologico. L’Assemblea approva in via definitiva, all’unanimità, il ddl per la prevenzione delle discriminazioni e la tutela dei diritti delle persone che sono state affette da #MalattieOncologiche https://t.co/8RWq34kiAl pic.twitter.com/SrL9wVFPhZ

— Senato Repubblica (@SenatoStampa)
December 5, 2023

 

Categorie