meloni-nega-uno-scontro-con-mattarella-e-accusa-la-sinistra-di-tentare-di-costruirlo

Meloni nega uno scontro con Mattarella e accusa la sinistra di tentare di costruirlo

AGI – La sinistra sta cercando di costruire uno scontro tra la presidente del Consiglio e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dovrebbe spiegare agli elettori perché sia contraria a una riforma istituzionale che garantisca ai cittadini di scegliere i loro rappresentanti. Giorgia Meloni, dopo il bilaterale a Toronto con l’omologo canadese Justin Trudeau, interviene in modo netto sulla polemica relativa alla gestione dell’ordine pubblico durante le recenti manifestazioni a Pisa a Firenze.

 

“Rinnovo la stima al presidente della Repubblica e gli esprimo la solidarietà”, la sinistra “sta cercando” di mettere in piedi “uno scontro contro il presidente della Repubblica” per opporsi al disegno di legge costituzionale sulle riforme, afferma Meloni, secondo la quale “la sinistra non sa come spiegare che non vuole che i cittadini scelgano” da chi “farsi rappresentare”.

 

“La presidenza della Repubblica è una istituzione di garanzia” e il ddl Casellati “non tocca i poteri” del Capo dello Stato, ha affermato Meloni, “la sinistra non strumentalizzi l’autorevolezza del Capo dello Stato per una battaglia sul premierato”. “Chi è serio sa benissimo che ho fatto una riforma che volutamente non tocca i poteri del capo dello Stato, che è una istituzione unificante”, ha aggiunto.

 

 “Dubito che possano filtrare umori” dal Quirinale, ha affermato Meloni a proposito di alcune indiscrezioni apparse sui media, “considero le parole del Presidente Mattarella sempre molto importanti” .”Io ce l’avevo con la sinistra. I rapporti con il Quirinale sono ottimi, nessuna crepa”, aggiunge la premier, affermando che con il Colle “non c’è alcuna distanza”.

 

 “Il Quirinale non fa filtrare i propri umori, quando ha qualcosa da dire la dice. Se qualcuno pensa che la mia dichiarazione sia riferita a Mattarella significherebbe che Mattarella abbia tolto il sostegno alle forze dell’ordine, ma non è così e io non mi riferivo al Capo dello Stato. Ce l’avevo con la sinistra”, ha chiarito la premier.

Categorie