regionali-in-sardegna:-iniziato-lo-spoglio-per-l’elezione-del-nuovo-presidente-e-del-consiglio

Regionali in Sardegna: iniziato lo spoglio per l’elezione del nuovo Presidente e del Consiglio

AGI – In Sardegna è iniziato alle 7, nelle 1.884 sezioni dell’isola, lo scrutinio delle schede per l’elezione del presidente della Regione e del Consiglio regionale dopo la giornata di votazioni di ieri. L’affluenza è stata del 52,4% in lieve calo rispetto al 53,74% del 2019. Le operazioni di spoglio devono concludersi alle 19, secondo quanto previsto dalla legge statutaria elettorale. Nelle prossime ore – dipenderà dalla durata dello scrutinio – si conoscerà il nome del presidente che governerà la Sardegna nella legislatura 2024-2029, la 17esima della storia autonomistica della regione. Quattro i candidati in lizza per succedere al governatore Christian Solinas: Lucia Chessa con la lista autonomista Sardigna R-esiste, Renato Soru con la Coalizione sarda formata da cinque liste, Alessandra Todde per il Campo largo di una decina di liste di centrosinistra tra cui Pd, M5s e Alleanza Verdi Sinistra, Paolo Truzzu del centrodestra con nove liste.

 

 

I dati dell’affluenza negli otto collegi

Gli elettori – suddivisi in 1884 sezioni nelle 8 circoscrizioni (Cagliari, Medio Campidano, Carbonia – Iglesias, Oristano, Nuoro, Ogliastra, Sassari e Olbia-Tempio) – sono stati 1.447.761, di cui 709.840 uomini e 737.921 donne. Fra i 1416 candidati saranno eletti i 60 consiglieri che andranno a comporre la diciassettesima legislatura del Consiglio Regionale della Sardegna. 

 

  • Cagliari 55,32%;
  • Carbonia-Iglesias 42,2%;
  • Medio Campidano 39,9%;
  • Nuoro 47,9%;
  • Ogliastra 43,6%;
  • Olbia-Tempio 43,5%;
  • Oristano 43,1%;
  • Sassari 45,5%.

 

 

 

 

 

Categorie